Caricamento
Per mantenere la propria auto efficiente, il più a lungo possibile, è necessario prendersene cura fin da subito.

Effettuare il tagliando, permette di avere un veicolo controllato e sicuro e di essere sempre in regola con le leggi riguardanti la circolazione stradale.

Per assicurarsi che la propria auto sia sempre in condizioni ottimali è buona norma effettuare regolarmente i tagliandi e le manutenzioni previste e consigliate dalle case di produzione. Mediamente si consiglia di effettuare il tagliando tra i 15.000 e i 30.000 chilometri, anche se le auto moderne possono arrivare anche a 35.000 chilometri. Per alcune vetture il consiglio è quello di effettuare il tagliando ogni anno a prescindere del chilometraggio percorso, anche se la frequenza con cui va fatto il tagliando varia da auto ad auto e dipende da diversi fattori come il tipo di motore, il tipo di alimentazione e altre caratteristiche del veicolo. Tuttavia esistono dei casi in cui il tagliando va fatto anticipatamente rispetto alle indicazioni fornite delle case automobilistiche: un lungo viaggio, un utilizzo del veicolo in condizioni particolarmente gravose o in zone particolarmente polverose, per trasporto materiali pesanti o corse in pista.

MANUTENZIONE: IL MIGLIOR MODO PER PREVENIRE MALFUNZIONAMENTI
Tenendo sotto controllo tutte le parti dell’automobile che sono soggette ad usura abbiamo la possibilità di prevenire noiose problematiche, mantenere intatti tutti gli standard di sicurezza che ci vengono promessi dal costruttore e, di conseguenza, preservare per lungo tempo lo stato di salute ottimale dell’auto.

Effettuare un tagliando non significa fare la revisione del veicolo. Si tratta di due operazioni differenti, anche se legate l’una all’altra. Buona prassi sarebbe portare il proprio veicolo a fare un tagliando prima di presentarsi alla revisione, in modo tale da evitare eventuali problematiche che potrebbero compromettere l’esito della revisione.

Scopo del tagliando è controllare che tutte le parti del veicolo che, con il normale utilizzo si deteriorano, siano pienamente funzionanti e a norma. Una regolare ispezione di queste componenti permette di agire in tempo ed effettuare eventuali riparazioni o sostituzioni.

I CONTROLLI
I controlli che solitamente vengono effettuati in officina sono dei più diversi e dipendono anche dal tipo di tagliando previsto per il nostro chilometraggio. Viene controllato lo stato delle pastiglie dei freni, poiché se troppo consumate rischiano di rovinare i dischi, si controllano le sospensioni, l’impianto di climatizzazione, la pressione e lo stato di usura delle gomme, il funzionamento delle luci interne ed esterne dell’abitacolo, l’integrità della marmitta, il filtro del carburante, le cinghie di trasmissione e tutti i livelli dei liquidi.

I primi tagliandi possono prevedere anche operazioni moltro semplici come il rabbocco dell’olio, oppure la pulizia o la sostituzione dei filtri dell’aria o dell’olio.

I tagliandi successivi prevedono un lavoro più consistente e approfondito in quanto bisogna verificare altre parti come la cinghia di trasmissione, lo scarico, il climatizzatore e una sua eventuale sanificazione, lo stato di usura delle pastiglie dei freni, quello delle sospensioni, la piena funzionalità delle luci, sia interne che esterne, il livello dei liquidi e le ruote.

Il controllo dei livelli dei liquidi prevede l’analisi dell’olio, del liquido dei freni, dell’acqua, del liquido refrigerante e di quello detergente dei lavavetri.

LE SCADENZE
Così come il tipo di lavoro da effettuare per ottenere il tagliando, anche le scadenze per effettuare tutti questi controlli dipendono dal tipo e dalla marca dell’auto, poiché ogni automobile ha la propria programmazione dei tagliandi stabilita dai produttori. Le indicazioni vengono date sia sotto forma di chilometraggio che temporale.

Le scadenze da rispettare per effettuare il tagliando e dettate dal produttore del veicolo sono indicate nel libretto di manutenzione dell’auto.

Le auto di ultima generazione sono dotate di computer di bordo, collegati ad una centralina, in grado di avvisare il conducente che l’automobile ha bisogno di manutenzione o di effettuare il tagliando. Questo particolare sistema permette di capire quando effettivamente alcune parti sono usurate o danneggiate, perché i sensori sono programmati per comunicare con il computer solo quando ce n’è davvero bisogno. In questo modo il tempo tra un tagliando e l’altro non viene quasi mai rispettato, poiché spesso le parti del veicolo hanno bisogno di manutenzione in tempi diversi rispetto a quanto previsto dal calendario dei tagliandi. Questo accade perché il maggior consumo o deterioramento di alcune parti dell’automobile possono dipendere anche dallo stile di guida del conducente e dalle condizioni di tenuta del veicolo (più o meno esposizione alle intemperie, ad esempio).

DOVE EFFETTUARE IL TAGLIANDO
Dal 2002, con l’entrata in vigore del Regolamento UE n. 461/2000, è possibile effettuare il tagliando presso un’officina autorizzata, come i Driver Center. Le officine Driver sono abilitate al rilascio della certificazione di conformità dei lavori eseguiti nella fase di tagliando.

Per essere in regola l’officina deve rispettare delle regole fondamentali. Deve essere iscritta all’albo degli autoriparatori, deve essere in possesso della dotazione di diagnostica adeguata alle varie tipologie di mezzi, deve essere in possesso della scheda di manutenzione determinata dal costruttore e poter fornire ricambi originali o comunque conformi all’originale, rilasciando regolare fattura. Inoltre i numeri di matricola e manodopera dell’officina devono essere conformi al piano di manutenzione e i responsabili devono poter apporre il proprio timbro sul libretto di manutenzione.

Recandovi presso un Driver Center potrete contare su meccanici esperti, in continuo aggiornamento per stare al passo con i tempi ed in grado di offrire un servizio di elvata qualità.

Rivolgendovi a dei professionisti del settore come quelli che lavorano presso le officine Driver Center potrete contare su un supporto completo effettuato da personale altamente qualificato, avere informazioni ed effettuare il tagliando della vostra automobile, il tutto facendo affidamento su macchinari di ultima generazione e in tutta sicurezza con la certezza di ottenere, a fine lavori, tutta la documentazione necessaria per non invalidare la garanzia della concessionaria prima del termine pattuito.

Il tagliando è quindi indispensabile per poter mantenere in salute la nostra automobile e il suo costo varia a seconda del tipo di veicolo e dal tipo di manutenzione che viene eseguita.

Effettuare un tagliando alla propria automobile, tuttavia, non è obbligatorio poiché non previsto dalla legge, sebbene rimanga comunque un’operazione altamente consigliata. Un delle principali differenze tra revisione e tagliando è proprio la obbligatorietà. La revisione è obbligatoria per legge ed attesta alla Motorizzazione Civile che un dato veicolo può circolare sulle strade in tutta sicurezza.

In generale, ogni quando fare il tagliando? Due sono i parametri indicati dalle case costruttrici: gli anni trascorsi dalla sua messa su strada (generalmente va effettuato il controllo entro uno o due anni) e il numero di chilometri percorsi (qui il range è più ampio e va da 15.000 a 30.000). Attenzione però: occorre procedere al tagliando quando anche solo uno dei due parametri è stato raggiunto (per esempio, per un auto di due anni anche se solo con 10.000 km oppure, al contrario, per un auto che in meno di dodici mesi ha toccato i 300.000 km!).
Proprio perché non esiste uno scadenziario preciso e valido per tutti, si consiglia comunque di tenere monitorata la propria auto, anche sulla base del proprio stile di guida e dell’utilizzo che ne facciamo (ovvero, se ci muoviamo prevalentemente su percorsi in città oppure se utilizziamo in larga parte percorsi extra urbani o autostradali). Per questo motivo, occorre tenere sotto controllo la nostra auto nel caso la utilizzassimo su strade non asfaltate oppure in condizioni climatiche particolarmente difficili: in questo caso, molto probabilmente gli intervalli tra un collaudo e l’altro vanno accorciati.

Dall’anno 2000, grazie al Regolamento Europeo n° 461 (che aveva l’obiettivo di venire incontro ai diritti del consumatore ampliando per legge la normativa che regola il principio della libera concorrenza nell’Unione Europea nel settore dell’assistenza automobilistica) non è più obbligatorio rivolgersi a un’officina ufficiale del marchio indicante la casa produttrice, ma è possibile anche recarsi a un’officina autorizzata (ovvero iscritta all’albo degli autoriparatori), come i nostri Driver Center sparsi su tutto il territorio nazionale.

Per garantire l’efficienza e la sicurezza della propria auto è sempre bene assicurarsi che tutti i componenti del veicolo siano a norma, efficienti ed in grado di svolgere il loro compito quando necessario. La manutenzione della propria automobile è quindi un momento critico in quanto, se eseguita in tempo permette sia di allungare la vita del mezzo che ridurre il rischio di trovarsi a dover eseguire riparazioni urgenti dovute a guasti.

Le operazioni di manutenzione da eseguire sulla propria vettura per un corretto funzionamento sono molteplici e ci permettono di verificare lo stato della vettura oltre al suo essere in linea con le norme e le regolamentazioni del codice della strada.

Le operazioni di manutenzione possono essere di verifica o riguardare veri e propri interventi meccanici da svolgere dopo determinati km percorsi.

I principali interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria riguardano le seguenti parti di un veicolo:

Pneumatici

Tergicristalli e livello dell’acqua

Pastiglie freni e liquido dei freni

Livelli acqua, olio motore

Freni

Fari, luci di posizione e segnalazione

Filtri dell’aria, aria condizionata e climatizzatore

Cinghia di distribuzione

Trasmissione

Batteria e candele

Marmitta

Carrozzeria

Revisione

Nel caso sulla vettura siano installati impianti a metano o a GPL si rendono necessari ulteriori interventi per garantirne la sicurezza e l’affidabilità.

PNEUMATICI
I pneumatici sono un elemento fondamentale in una vettura poichè fanno da tramite tra la vettura stessa e la strada e permettono di trasmettere la potenza del motore trasformandola in movimento. Per legge i pneumatici non devono mai avere un’eccessiva usura poichè ciò comprometterebbe il corretto funzionamento e le corrette prestazioni. Per questo motivo è sempre bene controllare lo stato delle gomme della propria vettura assicurandosi in primis che il battistrada non sia eccessivamente usurato e che rispetti la profondità minima richiesta dalla legge. Inoltre è sempre bene verificare che anche l’equilibratura delle gomme sia corretta in maniera da ridurre consumi ed usura delle stesse. Esistono diversi modelli di pneumatici, a seconda delle condizioni climatiche in cui vengono utilizzati: estivi, invernali e 4 Stagioni. È importante utilizzare quelli giusti per non incorrere in problemi di guidabilità, tenuta di strada e usura eccessiva, oltre che a livello normativo.

TERGICRISTALLI E LIVELLO DELL’ACQUA DEI TERGICRISTALLI
I vetri dell’auto rappresentano la barriera di separazione tra autista e passeggeri e l’ambiente esterno. Per questo motivo è sempre bene assicurarsi la perfetta efficienza delle spazzole, sia anteriori che posteriori e che la vaschetta del liquido pulente sia sempre piena, in modo tale da poter procedere alla pulizia dei vetri quando se ne ha bisogno. Un vetro sporco infatti, potrebbe provocare riflessi indesiderati e ridurre la visibilità.

PASTIGLIE FRENI E LIQUIDO DEI FRENI
I freni sono il componente che permette al nostro veicolo di rallentare ed arrestare il suo movimento. L’impianto frenante di una vettura è composto dalle ganasce, dai freni a disco (collegati direttamente alla ruota) e dalle apposite pastiglie che premendo, grazie alla pressione esercitata dal liquido dei freni, sul disco provocano il rallentamento della ruota. Per assicurarsi che la vettura freni in modo ottimale è bene mantenere le pastiglie dei freni e il livello del liquido sempre in perfetta efficienza.

LIVELLO LIQUIDO DI RAFFREDDAMENTO E OLIO MOTORE
Il motore è l’apparato meccanico che permette al nostro veicolo di muoversi. Per evitare un eccessivo riscaldamento e la rottura dei componenti che lo compongono il motore ha bisogno di olio, sia per mantenere bassa la temperatura che per mantenere ben lubrificati e puliti tutti i suoi componenti. Qualora il livello di questi liquidi fosse inferiore alla soglia di sicurezza il nostro veicolo inizierebbe ad usurare le componenti meccaniche provocando rotture e guasti la cui riparazione risulta molto onerosa. Nel caso di liquido mancante o inferiore ai livelli minimi, è necessario effettuare un rabbocco. Può capitare che l’olio motore risulti eccessivamente vecchio o denso: in questo caso è necessario procedere alla completa sostituzione.

FARI, LUCI DI POSIZIONE E DI SEGNALAZIONE
Di notte o quando si viaggia in autostrada i fari devono essere sempre accesi ed in grado di illuminare e dovere la strada che stiamo percorrendo. Per questo motivo è buona norma controllare costantemente i vetri dei fanali, i quali potrebbero perdere di trasparenza opacizzandosi e andando a diminuire la capacità di illuminazione. Inoltre è sempre bene assicurarsi che le lampadine di segnalazione siano in perfetta efficienza in maniera tale da riuscire sempre a indicare i cambiamenti di direzione e traiettoria agli altri automobilisti e veicoli che s’incontrano sulla carreggiata.

FILTRI DELL’ARIA, ARIA CONDIZIONATA E CLIMATIZZATORE
Dato l’alto livello di inquinamento ormai presente quasi ovunque, nell’aria sono presenti polveri e altre particelle che potrebbero dar fastidio ad autista e passeggeri. Per questo motivo tutte le vetture sono dotate di filtri dell’aria in grado di rimuovere queste particelle rendendo l’ aria più pulita. Controllare questo filtro e pulirlo o sostituirlo quando necessario è buona norma.
Inoltre se la nostra vettura è dotata di un impianto d’aria condizionata, oltre a far controllare i filtri appositi periodicamente, è necessario procedere alla ricarica dei gas che ne consentono il corretto funzionamento.

CINGHIA DI DISTRIBUZIONE
La cinghia di distribuzione è una particolare cinghia che sincronizza il funzionamento di alcuni componenti della vettura (in primis l’albero motore). La cinghia è composta di un materiale plastico con caratteristiche elastiche. Con il passare del tempo o per l’usura la cinghia può perdere di elasticità o logorarsi rischiando di rompersi durante il suo normale funzionamento e causando l’arresto del veicolo e danni a tutto l’impianto motore. Pertanto è buona norma procedere alla sua sostituzione quando il veicolo inizia ad accumulare chilometri, in particolare tra i 100.000 e i 180.000 km (a seconda del modello di veicolo di cui stiamo parlando) o ogni 5 o 6 anni.

TRASMISSIONE
La trasmissione, detta anche trasmissione meccanica, è formata da un insieme di componenti che hanno lo scopo di trasferire la potenza del motore alle ruote.

Questi componenti sono molteplici e per le loro caratteristiche e specifiche costruttive sono spesso sottoposti a notevole attrito ed usura. Tra i componenti della trasmissione vi sono il cambio e la frizione. Data l’importanza strategica di questi componenti per il funzionamento del mezzo è importante assicurarsi che l’intero sistema sia sempre in perfetta efficienza e funzionalità. A seconda del tipo di veicolo il periodo in cui è consigliato rifare la trasmissione varia. Generalmente ci si basa si un determinato numero di chilometri percorsi, i quali possono variare anche molto a seconda della qualità dei componenti che formano la trasmissione della propria vettura.

BATTERIA E CANDELE
La batteria è un componente che permette di gestire e immagazzinare l’energia prodotta dalla macchina e di rilasciarla quando necessario. Un classico esempio riguarda la fase di accensione del veicolo in cui la batteria fornisce la potenza necessaria all’avvio del motore. Bisogna sempre verificare il buono stato della batteria e dei componenti che provvedono a ricaricarla per essere sicuri di non avere mai problemi in fase di avvio del veicolo. Batterie molto vecchie possono inoltre avere problemi di funzionamento, specie durante la stagione fredda.

Oltre alla batteria un altro elemento fondamentale per l’impianto elettrico e di accensione di un veicolo è il sistema delle candele.

Anche le candele devono essere sempre mantenute in buono stato per assicurare una buona accensione del veicolo. Controllarle e/o sostituirle è un’operazione semplice e sbrigativa e, normalmente, necessita solo di pochi euro.

MARMITTA
La marmitta è quel componente che si occupa di filtrare i gas di scarico emessi dalla vettura filtrando le componenti più inquinanti. In base ai chilometri percorsi la marmitta tenderà a riempirsi e, con il passare del tempo, non riuscirà più a svolgere appieno il suo lavoro. Di conseguenza vi sarà sia un calo di prestazioni sia un maggior rilascio di sostanze inquinanti.

Per ripristinare il corretto funzionamento della vettura è necessario procedere al cambio della marmitta o alla sua pulizia.

CARROZZERIA
La carrozzeria è la parte più esterna del nostro veicolo. Come tutti i componenti di un veicolo, anche la carrozzeria ha bisogno di essere curata e adeguatamente protetta per garantirne la durata nel tempo. Specie in presenza di graffi o ammaccature, dove la vernice può essersi sciupata, è bene provvedere alla riparazione per evitare che compaia della ruggine finendo per danneggiare la struttura del veicolo. Inoltre, un veicolo con la carrozzeria arrugginita non sarebbe in grado di superare la revisione periodica a cui viene sottoposto.

REVISIONE
La revisione è un controllo obbligatorio da fare ogni 2 anni in cui vengono controllate tutte le principali funzioni di un veicolo. Quando un veicolo supera la revisione il tutto viene notificato sul libretto di circolazione

Presso i centri Driver Center è possibile far effettuare tutte le operazioni di controllo e manutenzione per garantire il corretto funzionamento della propria vettura. La vasta esperienza dei meccanici dei Driver Center e la conoscenza approfondita di tutti i veicoli delle principali case produttrici permette di offrire una consulenza sempre puntuale e precisa sulle operazioni da effettuare su ogni veicolo e garantirne la corretta efficienza.

Presso le officine Driver Center è possibile trovare assistenza per la scelta di tutti i componenti di ricambio per ogni vettura oltre a moltissimi sconti e offerte personalizzate sui pneumatici delle migliori marche.

Translate »